cattivinullastiamotrovohanno uomini alcunidelle dopotuttol’uomoInstant windows vpsalcunauccidono

Dopotutto siamo “orsi” pure noi Trentini

Tutto iniziato da #Daniza che poverina magari non ha nemmeno avuto colpe nella vicenda accaduta e aimè il sedativo ha funzionato nel modo sbagliato. Oggi in Trentino stiamo assistendo a incontri con l’orso sempre più frequentemente. Questo sarebbe anche un bel evento se solo fossimo sicuri di convivere in modo pacifico con questi animali, ma per sfortuna nostra e loro fatichiamo a reagire nella maniera corretta all’avvistamento di un orso. Questo scatena tutta una serie di problematiche che mettere a rischio noi abitanti, gli animali che abitano il Trentino (si perché cari animalisti l’orso ha ucciso un sacco di animali) e fa pure un pò di paura.  Se credete che non c’è da aver paura, sarebbe interessante vedere come reagireste di fronte a un orso.

Io mi ritengo assolutamente un difensore degli animali e assolutamente detesto la crudeltà su questi quindi casi di maltrattamenti, o dolore causato agli animali sono cose che non mi piacciono e per cui penso bisogni imporsi. Detto ciò però bisogna ricordare come funziona la natura, alcuni animali ne predano altri e non perché sono cattivi ma perché nel mondo e forse nell’universo è normale che ciò accada, alcuni uccidono altri per poter sopravvivere, senza crudeltà o divertimento nel farlo ma solo perché è sopravvivenza.

Allo stesso modo non trovo nulla di male se a questo punto come si fa per la maggior parte degli animali si aprisse la caccia all’orso in maniera limitata e controllata da parte delle nostre guardie forestali. Penso che nella caccia la cosa importante sia non buttare l’animale e tenere i trofei ma bensì utilizzarlo come sostentamento così come si fa in natura, e noi che abbiamo “più intelligenza” così almeno di dice. Possiamo regolarci e evitare di sterminarli ma bensì di tenerli in numero esiguo e compatibile con il nostro territorio. Senza alcuna cattiveria o volontà di essere crudeli con questi animali ma bensì di permettere una migliore convivenza.

Per coloro che pensano che basta andare al supermercato….bè cari signori dovreste andare a vedere le condizioni di un allevamento, quella è una tortura per ogni animale, molto peggio che entrare in un bosco e sparare a un orso che ha fatto la sua vita libero e felice fino a quel momento. Penso che se vogliamo vietare qualcosa perché teniamo agli animali sarebbe meglio vietare prima gli allevamenti intensivi. C’è comunque un metodo molto migliore…cioè quello di evitare di comprare carne che viene da questi allevamenti, così come le uova di allevamenti di galline libere..non in gabbietta 10x15cm. Quindi essendo che molti umani decidono tutt’oggi di mangiare carne il metodo più naturale e con meno sofferenza per gli animali sia proprio la caccia o l’allevamento a casa propria. Penso che molti degli animalisti di oggi sappiano ben poco della natura. Queste persone spesso pensano che andando al supermercato e autorizzando in questo modo altri al posto loro a uccidere e allevare animali in maniere davvero crudeli non abbiano responsabilità; si sbagliano di grosso, stanno causando più sofferenza loro quando viene passato il codice a barre alla cassa del supermercato di quanto ne faccia un cacciatore che preme il grilletto per uccidere un animale che poi mangerà. Quindi evitiamo di pensare che quando compriamo qualcosa quello che succedere prima non è colpa nostra. Dobbiamo essere coscenti che la nostra azione di acquisto è cio che permettere a quell’industria di fare ciò che sta facendo, quindi ne siamo co-responsabili.

Poi certamente ci sono animalisti molto informati e che probabilmente sono pure Vegani e di conseguenza posso capire la loro protesta che che coerente con ciò che fanno. Però mi dispiace quando vedo che questi considerano l’uomo un “non animale” e prediligono l’abbattimento di un essere umano prima di quello di un animale. Mi dispiace vedere persone che danno così poco valore alla vita umana anche se alcuni uomini non hanno un bel comportamento.

Rispettiamo natura in un concetto ampio, in cui anche l’uomo vi fa parte.
è ora di aprire la caccia all’orso e riuscire così a regolare la vita fra noi “Orsi umani Trentini” e “Orsi bruni Trentini” dopotutto noi delle Valli e della montagna un pò orsi lo siamo 🙂